San Siro rinvio
(Il progetto Manica/Sportium per il nuovo stadio di San Siro)

Si avvicinano le elezioni per il nuovo sindaco di Milano, ed è subito chiaro che uno dei temi scottanti della campagna elettorale sarà quello del nuovo San Siro. Luca Bernardo, candidato sindaco del centrodestra e primo sfidante di Beppe Sala, ha definito la sua posizione: sì alla costruzione di un nuovo stadio, ma mantenendo la storia di ciò che è stato San Siro, come riportano le pagine milanesi di Repubblica.

La questione non riguarda soltanto l’impianto in sé, ma anche la riqualificazione della zona: «Noi siamo di fronte a un’area che di giorno è desolata e deserta e di sera è pericolosa. Io credo che quella debba diventare una parte del quartiere centrale e dove le persone – non solo i milanesi ma anche chi viene dall’estero – debbano vivere» ha dichiarato Bernardo.

Bernardo apre quindi una sfida al sindaco Sala, più cauto sul tema soprattutto per le potenziali conseguenze ambientali dei lavori per l’area attorno al nuovo impianto. Tra le fazioni contrarie allo stadio, infatti, una delle principali è proprio il fronte che teme la distruzione del verde attorno al Meazza, che priverebbe la città di cinque ettari di parco piantumato.

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi