Anche la Roma trova il suo sponsor di maglia. Il club giallorosso aveva svelato già durante la presentazione della divisa firmata New Balance il brand Digitalbits: oggi la società ha annunciato ufficialmente l’accordo, con il brand che sostituirà sulla divisa Qatar Airways.

La Roma ha reso noto, inoltre, anche le cifre dell’accordo, che varrà 35 milioni di euro complessivi per il prossimo triennio, pari cioè a poco meno di 12 milioni di euro a stagione.

Come cambia, quindi, la classifica degli sponsor di maglia in Italia?

Ai vertici della classifica del valore dei main sponsor in Italia si trova sempre la Juventus, che per la stagione 2021/22 e fino al 2023/24 incasserà 45 milioni di euro da Jeep. Previsto anche un bonus di 1 milione di euro, oltre IVA, in caso di accesso alla finale di UEFA Champions League.

Al secondo posto c’è la Fiorentina di Commisso, che grazie all’azienda del patron Commisso, Mediacom, ha incassato 25 milioni di euro nell’ultima stagione per la sponsorizzazione della maglia. Soldi che arrivano dal colosso statunitense della tv via cavo, come forma di sostegno dell’azionista intervenuto per coprire le spese di gestione del club.

Grazie a Socios.com l’Inter si posizionerà sul terzo gradino del podio, scalzando così il Sassuolo che – come la Fiorentina – grazie a Mapei ha incassato 18 milioni di euro secondo quanto si legge nel bilancio chiuso al 31 dicembre 2020 (23 milioni in totale, considerando i ricavi pubblicitari).

Va segnalato, dunque, come quello nerazzurro sia l’accordo dal valore maggiore se non consideriamo quelli con parti correlate. Nel caso della Juventus, sia il club bianconero che Jeep sono controllate da Exor, la holding della famiglia Agnelli-Elkann, mentre Mediacom è di proprietà di Rocco Commisso, patron della stessa Fiorentina. Allo stesso modo, Mapei SpA controlla il Sassuolo.

(dati in milioni di euro; cifre Inter non ufficiali)

Quinta la Roma con DigitalBits, nuovo sponsor svelato durante la presentazione ufficiale della maglia da gioco firmata New Balance e ufficializzato oggi.

Il Milan ha invece rinnovato qualche mese fa a sconto con Emirates fino al 2023 (da 14 a 10 milioni fissi), ma eliminando l’esclusività del brand della compagnia aerea sulla maglia e aprendo dunque a potenziali ulteriori partner per la manica o come retrosponsor.

Sono 9 invece i milioni che incassa il Napoli dalla combinazione di tre marchi (Lete-Msc-Kimbo). Adesso il club di De Laurentiis sta trattando con gli sponsor in modo diverso spalmando compensi maggiori su più anni e dando visibilità ad altri partner.

ATTIVA ORA DAZN IN OFFERTA SPECIALE FINO AL 28 LUGLIO PER 14 MESI A A 19,99€ AL MESE, INVECE DI 29,99€ AL MESE

1 COMMENTO