La Juventus vince la sua 14esima Coppa Italia (copyright: Fabrizio Corradetti/via Onefootball)

Mediaset si è aggiudicata i diritti televisivi della Coppa Italia e della Supercoppa italiana per le prossime tre stagioni. Secondo quanto ha appurato Calcio e Finanza, il gruppo guidato da Pier Silvio Berlusconi avrebbe offerto 48,2 milioni all’anno per il triennio, acquistando tutti i diritti presenti nel bando (sia in chiaro che pay).

La Rai ha mantenuto invece i diritti radiofonici, con una offerta da 400mila euro a stagione in media. Complessivamente, quindi, la Serie A incasserà 48,6 milioni a stagione in media per Coppa Italia e Supercoppa italiana: si tratta del 37% rispetto al ciclo precedente, con valore più che raddoppiato rispetto a due cicli fa (35 milioni per il 2018-2021, 22 milioni per il 2015-2018).

Il maggior valore è probabilmente dovuto al nuovo bando che ha messo in concorrenza i diversi operatori, e il nuovo format della competizione che farà scendere in campo già ad agosto le squadre di Serie A.

La nuova Coppa Italia vedrà infatti protagoniste di formazioni di Lega Serie A (20 club), Lega B (20 club) e Lega Pro (4 club).

Il torneo prevede un tabellone di tipo tennistico composto da 40 squadre: 36 inserite direttamente e 4 provenienti da un turno preliminare che coinvolgerà 8 formazioni. Tutti i 6 turni della manifestazione si svolgeranno in gara unica ad eccezione delle semifinali, come descritto nel Regolamento del torneo che sarà pubblicato nei prossimi giorni.

Attiva ora DAZN in offerta speciale fino al 28 luglio per 14 mesi a a 19,99€ al mese, invece di 29,99€ al mese