Superlega nuovo progetto
Florentino Perez e Andrea Agnelli (Insidefoto.com)

Juventus, Real Madrid e Barcellona affilano le proprie armi nello scontro con l’Uefa per la Superlega. I tre club infatti hanno scelto, come riporta il Daily Mail, uno dei legali più noti all’interno del mondo del calcio, ovverosia il belga Jean-Louis Dupont: l’avvocato dietro alla “sentenza Bosman”, che ha cambiato storicamente il volto del calciomercato, aprendo le porte ai trasferimenti dei giocatori in scadenza di contratto.

I tre club hanno scelto Dupont e il suo partner legale e collega belga, Martin Hissel, per tenere a bada la UEFA dopo che la federcalcio continentale ha avviato un’indagine disciplinare attraverso cui punta ad escludere le società vederli dalla Champions League per due anni.

E il primo round è andato a Dupont, dopo che un’ordinanza della Giustizia svizzera ha costretto la UEFA a sospendere le sue indagini, portando gli avvocati a suggerire che i tre club saranno ammessi alla competizione di Champions League la prossima stagione, dopotutto.

Una situazione che nasce dalla decisione del Tribunale di Madrid che si era espresso, lo scorso 20 aprile (subito dopo il lancio del progetto Superlega) con una misura cautelare che proibiva a Uefa e Fifa di bloccare il lancio della Superlega. Inoltre, Uefa e Fifa, secondo il tribunale di Madrid, non potranno imporre sanzioni a club e giocatori fino a quando il caso non sarà preso interamente in considerazione.

Lo stesso Tribunale di Madrid si è poi rivolto alla Corte di giustizia Ue con una domanda pregiudiziale sulla violazione delle regole Ue sulla concorrenza. La Corte dovrà dire se, secondo il diritto Ue, Uefa e Fifa abusano di posizione dominante sul controllo dei diritti televisivi e sull’ organizzazione delle competizioni, oltre a dover giudicare se per le norme Ue siano legittime l’opposizione e la proibizione da Uefa e Fifa di sviluppare altri eventi come la ‘Super League’. Il giudice spagnolo mette in questione anche la regolarità delle sanzioni annunciate da Fifa e Uefa dopo l’annuncio della Super Lega.

Lo scontro legale, intanto, va avanti.“Non sono entrato nello specifico delle competenze della nostra commissione disciplinare, ma ovviamente l’input è di risolvere la questione coi tribunali. Per come la vedo io non è uno stop definitivo: prima chiariamo le faccende legali, poi andiamo avanti”, le parole oggi del presidente dell’Uefa Aleksander Ceferin in un’intervista a Rai Sport.

GUARDA EURO 2020 IN STREAMING SU NOW. CLICCA QUI E SCOPRI L’OFFERTA GIUSTA PER TE

1 COMMENTO