Il presidente UEFA Ceferin e il segretario generale Theodoridis (copyright: Maurice van Steen/via Onefootball)

Continua il braccio di ferro tra la UEFA e i tre club che ancora non hanno preso le distanze dal progetto Superlega. Intervistato da Marca, Theodore Theodoridis, segretario generale della UEFA, ha confermato che la possibilità di escludere Juventus, Real Madrid e Barcellona è assolutamente concreta.

“L’esclusione dalla Champions di Real, Barcellona e Juventus è una possibilità: se non rispettano le regole, possono essere esclusi. Dipende da loro, ma è giusto notare che la maggioranza dei club ha accettato le regole” ha affermato Theodoridis, aggiugendo che ciò che succederà “non sarà una decisione personale e non avrà niente a che vedere col Presidente della Uefa o il Comitato Esecutivo”.

“Alla Uefa abbiamo una chiara separazione dei poteri e né io né il presidente possiamo influire sul lavoro degli organi giuridici, che sono indipendenti. E poi i tre club in questione sono fra i migliori al mondo: perché dovrei sperare nella loro esclusione? Detto questo, se hanno infranto le leggi, devono affrontarne le conseguenze” ha continuato il segretario generale.

Infine, sulla possibilità di un eventuale ricorso dei tre club, ha dichiarato: “Se non dovessero essere d’accordo con le decisioni degli organi disciplinari, hanno il diritto di ricorrere al Tas”.

SCOPRI LE NUOVE OFFERTE DI SKY PER LA STAGIONE 2021/2022. CLICCA QUI E COMPILA IL FORM SUL SITO DI SKY PER AVERE TUTTE LE INFO SU CALCIO, SPORT E INTRATTENIMENTO