Serie A vaccini
(Foto Andrea Staccioli / Insidefoto)

La Serie A punta al ritorno alla normalità sportiva, già dalla prossima stagione, e la strada migliore per l’immunizzazione del campionato è quella del vaccino. Come riporta Il Messaggero, l’obiettivo della Lega è quello di vaccinare la totalità dei calciatori al momento della partenza per i vari ritiri.

Alcuni di essi riceveranno prime dosi tramite le Nazionali (in occasione, per esempio, di EURO 2020), ma l’obiettivo sarebbe quello di avere vaccini per tutti entro l’inizio della stagione, anche per non “penalizzare” le squadre che porteranno meno giocatori proprio in Nazionale.

Non sarà sicuramente facile, ma la campagna vaccinale al momento permette considerazioni di questo tipo, dato che da giugno si aprono le vaccinazioni per gli under 40 (senza patologie pregresse). «Il prossimo campionato dovrà segnare il ritorno a una situazione di normalità e di sicurezza per tutti», ha sottolineato il presidente della Lega Serie A, Paolo Dal Pino.

Il prossimo campionato comincerà il 22 agosto, e non ci si potrà in alcun modo permettere nuovi focolai e rallentamenti. Durante il secondo anno di pandemia, sono stati 160 i calciatori di Serie A positivi, a cui si aggiungono 50 tra tecnici e staff: per le squadre si tratta di perdite impossibili da gestire nuovamente. La vaccinazione “di massa” del campionato eviterebbe il ripetersi di situazioni simili.

GUARDA IL GRANDE SPORT DI SKY IN STREAMING SU NOW. CLICCA QUI E SCOPRI L’OFFERTA GIUSTA PER TE