Paulo Dybala (foto Lamborghini)

Paulo Dybala ha di recente ritirato la sua Lamborghini Aventador S Roadster. Dopo aver visitato la sede di Lamborghini il calciatore argentino, da sempre fan delle supersportive di Sant’Agata Bolognese, ha deciso di acquistare l’auto dei suoi sogni: “Con la Aventador è stato amore a prima vista. Ho aspettato qualche anno prima di acquistarla; sono molto grato, per me è un onore e un privilegio poterla avere”. Lamborghini infatti è detenuta al 100% da Audi, a sua volta detenuta al 100% da Volkswagen, ovvero due tra i maggiori rivali di Stellantis e Ferrari, società entrambe partecipate da Exor (presiedute entrambe da John Elkann), la holding di casa Agnelli-Elkann che controlla anche la Juventus.

Alimentata da un motore V12 ad aspirazione naturale da 740 CV, con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,0 secondi e una velocità massima di 350 km/h, la Aventador S di Dybala sfoggia esterni color New Giallo Orion e interni Nero Ade con cuciture Giallo Ade: “Una Lamborghini deve assolutamente essere gialla. È di grande impatto, cosa che adoro, e riesco a identificarmi completamente con lei: è giovane e scatena emozioni forti sia allo sguardo sia alla guida”. 

Con 251 presenze, Paulo Dybala ha recentemente segnato il suo 100° goal per la Juventus, diventando il primo calciatore non europeo a entrare nell’Olimpo dei giocatori della squadra che hanno raggiunto questo traguardo. In linea con i valori di vera eccellenza di Lamborghini, secondo La Joya “le prestazioni sono il percorso che ti porta a raggiungere i tuoi obiettivi, nel calcio, nelle supersportive e nella vita, con pazienza e una preparazione meticolosa.”