Inter stipendi aprile
Copyright: Cesare Purini/via Onefootball

La questione stipendi dell’Inter si sta avvicinando a una risoluzione. Come riporta la Gazzetta dello Sport, in questi giorni la società pagherà le mensilità del mese di febbraio, la cui deadline è prevista entro fine mese. Si parla, in totale, di 15 milioni di euro lordi.

Il resto dovrebbe arrivare subito dopo la fine del campionato. Per l’occasione, Zhang firmerà un assegno da 60 milioni lordi per gli stipendi di marzo e aprile, oltre agli arretrati relativi ai mesi di novembre e dicembre, mensilità per cui la società aveva raggiunto un accordo a gennaio con i giocatori.

La scadenza successiva, a quel punto, sarà fine luglio, entro cui l’Inter dovrà saldare gli stipendi di maggio e giugno. Nel frattempo, il patron nerazzurro avrà già definito il piano societario, tra un prestito e l’eventuale ingresso di un nuovo socio di minoranza che sostituisca LionRock.

A quel punto si potrà pensare al futuro, soprattutto al capitolo rinnovi. Dell’accordo praticamente definito per Lautaro si è già detto: 4,5 milioni più bonus a salire. Ora emergono i contorni anche del rinnovo di Alessandro Bastoni.

Il difensore mancino ha appena compiuto 22 anni e da tempo dialogava con i vertici del club. Ora è legato all’Inter sino al 2023 con un ingaggio da 1,5 milioni di euro netti più bonus. Dopo una richiesta iniziale di 5 milioni, ci si sarebbe accordati per uno stipendio che con i bonus tocca i 4 milioni di euro, ma il limite viene portato al 2024, cioè un solo anno in più.

GUARDA SPEZIA-INTER IN STREAMING SU NOW. CLICCA QUI E SCOPRI L’OFFERTA GIUSTA PER TE