NOW nuovi prezzi
(Photo Andrea Staccioli / Insidefoto)

Mentre il dibattito sulla Superlega imperversa, il calcio italiano prova a portare a termine la vendita dei diritti televisivi per il ciclo triennale 2021-2024. In ballo è rimasto il pacchetto 2 che prevede la trasmissione di tre partite a giornata in co-esclusiva con Dazn.

La Lega Serie A ha infatti convocato l’assemblea in via d’urgenza in data venerdì 23 aprile, per discutere sul tema. La riunione si svolgerà esclusivamente in videoconferenza, con prima convocazione alle ore 12:30 e, nel caso, una seconda alle 14:30.

Nell’ordine del giorno si legge “invito a presentare offerte Diritti Audiovisivi Campionato di Serie A ex pacchetto 2 per il territorio italiano“, per le stagioni sportive dal 2021 al 2024. Alla questione si aggiunge anche il tema del correttivo per la quota abbonamenti e biglietti per la stagione sportiva 2020/21.

La precedente assemblea di inizio aprile aveva risolto la questione dei diritti tv internazionali, ma non era riuscita a risolvere quella del pacchetto 2. I pacchetti 1 e 3, (sette gare su dieci in esclusiva e tre in co-esclusiva), era stato assegnato, come noto, alla piattaforma di sport in streaming Dazn per 840 milioni a stagione.

Per l’ultimo pacchetto rimasto Sky aveva portato la propria offerta ai club di Serie A: 87,5 milioni di euro in media a stagione. I 13 voti favorevoli non erano però stati sufficienti a far passare la proposta (ne sarebbero serviti 14).

GUARA TRE PARTITE DI SERIE A OGNI GIORNATA SU DAZN: ATTIVA QUI IL TUO ABBONAMENTO

1 COMMENTO