Milan Superlega
Il logo del Milan (foto LM/Fabrizio Carabelli/IPA/Live Media via Onefootball)

Il Milan ha recentemente siglato un accordo con BMW, diventata Premium Partner del club rossonero. Proprio dall’intesa con la casa automobilistica tedesca – per poi estendersi al comparto sponsorizzazioni in generale – è partita l’intervista rilasciata a SportBusiness da Casper Stylsvig, Chief Revenue Officer della società di proprietà del fondo Elliott.

«Eravamo in contatto con BMW da un po’ di tempo. Questi accordi non vengono conclusi dall’oggi al domani e richiedono dedizione, cura e attenzione costanti. Fin dal nostro primo incontro con il team BMW sapevamo di avere molto in comune e una visione condivisa per il futuro», ha esordito Stylsvig.

BWM si unisce a Skrill, Banco BPM ed EA Sports a livello di Premium Partner. Si tratta del secondo livello nel portafoglio di sponsorizzazioni del club, dietro solamente ai main sponsor Emirates e Puma. L’attenzione a questo livello è sulla profonda integrazione del brand all’interno dell’attività del club.

«Ogni partner all’interno del livello Premium Partner prevede un’integrazione. Premdiamo Skrill, che è integrato nella nostra infrastruttura di pagamento. Cercheremo di integrare BMW concentrandoci su momenti di alto profilo in cui possiamo davvero riunire questi marchi, questa sarà la nostra priorità», ha aggiunto il Cief Revene Officer.

«Data la situazione attuale, dovremo essere più presenti a livello digital per ora e sicuramente più creativi all’inizio, ma stiamo pensando a lungo termine con la nostra mentalità verso questa partnership e il numero di opportunità da entrambe le parti per darle vita non farà che aumentare», ha aggiunto.

Il team commerciale del club ha modificato la sua strategia di vendita nell’ambito delle sponsorizzazioni nel luglio dello scorso anno, spiega SportBusiness. E’ stato rivisto il contratto con Emirates, e sono stati riattivati il main sponsor della squadra femminile e anche sponsor di manica e quello del kit da allenamento, in precedenza bloccati dall’accordo con Emirates.

La convinzione del club è che nonostante ricavi inferiori da parte di Emirates, la possibilità di mettere in vendita un maggior numero di spazi commerciali avrebbe fatto crescere le entrate da sponsorizzazioni. Così BPM è diventato sponsor di maglia della squadra femminile, mentre restano in attesa sponsor di manica e del kit d’allenamento.

La speranza di Stylsvig è che con la fine dell’emergenza Coronavirus anche il mercato possa riprendersi al meglio: «Ci sono sicuramente segnali positivi nel mercato, sicuramente più di quanto non sia stato negli ultimi dodici mesi. Dal punto di vista commerciale, lavoriamo tutto l’anno, quindi non c’è davvero un periodo di inattività e se il sentiment nel mercato continua a migliorare, possiamo essere ottimisti per il 2021/22».

GUARDA MILAN-GENOA IN STREAMING SU DAZN. ATTIVA ORA IL TUO ABBONAMENTO