John Elkann (Giorgio Perottino / Insidefoto)

Nella lettera agli azionisti di Exor (società che controlla inter alia anche la Juventus), il presidente John Elkann ha lodato specificamente Matteo Scolari, 51enne manager torinese, responsabile degli investimenti azionari di Exor per aver raggiunto guadagno in conto capitale di 1 miliardo di dollari.

«Vorrei felicitarmi con Matteo Scolari e con il suo team che gestisce i fondi azionari di Exor, investendo il capitale di PartnerRe e di Exor, che nel marzo 2021 hanno raggiunto il traguardo di 1 miliardo di dollari di plusvalenze», si legge nella lettera.

«Nei quattro anni trascorsi dal suo lancio, il portafoglio ha ottenuto un rendimento lordo cumulativo del 174,4% in dollari o del 28,5% su base annua (senza anni negativi grazie all’attività di hedging). In confronto, la performance del MSCI World Total Return index nello stesso periodo è stata del 64,3% o del 13,1% su base annua (con rendimenti negativi nel 2018)», ha spiegato Elkann nella missiva ai soci.

Ma chi è Matteo Scolari? Torinese, classe 1970, Scolari ha conseguito la laurea in ingegneria presso il Politecnico di Torino, oltre che un MBA presso la Wharton Business School in Pennsylvania. La sua carriera professionale è iniziata nell’area M&A di Goldman Sachs e nel management consulting di McKinsey tra New York, Londra e Milano. Nel 2004 si è unito alla società d’investimenti Eton Park a Londra, lasciata poi in qualità di Senior Member del team equity europeo per unirsi a Exor nel 2015.

Tra i suoi investimenti, Exor ha voluto sottolineare la sua abilità nel lavorare con titoli del settore minerario, come nel caso dei PGM (metalli del gruppo del platino) sudafricani. Ma non solo: Scolari si è distinto anche per gli investimenti nel settore dell’e-commerce alimentare, concentrati su Ocado, e su altri settori, come rappresentato dagli investimenti in Rolls Royce.

Matteo Scolari
(Fonte: exor.com)

Già nel 2017, Scolari si era distinto anche per gli investimenti nella compagnia elettrica tedesca RWE, di cui il manager aveva intuito il potenziale per l’accrescimento del valore semplificando la struttura aziendale.

GUARDA TRE PARTITE DI SERIE A A GIORNATA SU DAZN: ATTIVA QUI IL TUO ABBONAMENTO