Stipendio Paratici Juventus
Fabio Paratici (Insidefoto.com)

“Non è una partita che sposta le nostre idee, andiamo avanti per la nostra strada. Anche per l’allenatore? Certamente, questa linea continua. Siamo molto convinti di quello che stiamo facendo, andiamo avanti per questa strada”. Lo dice Fabio Paratici, direttore sportivo della Juventus, ai microfoni di Sky Sport dopo il ko casalingo contro il Benevento. “Ronaldo? È il migliore al mondo e ce lo teniamo stretto”, aggiunge. Anno di transizione? “Per la Juventus non esiste, è una parola che non sposo”.

“È stata una partita imprevista. Sono qui per sottolineare che abbiamo dato tante gioie ai tifosi in questi nani e oggi purtroppo c’è grande amarezza. È stata una brutta gara, però il campionato va avanti: ora già la testa e pedalare, cercare di capire i nostri errori e migliorare”, prosegue Paratici.

“Troppa pressione? Giochi nella Juventus, con giocatori di livello abituati ad averla… purtroppo oggi è stata una brutta gara, per tanti motivi, e non riesci neanche a capirli tutti. Dobbiamo solo abbassare la testa e lavorare. Il rigore su Chiesa? Non voglio commentare, non ci interessa, le gare vanno analizzate escludendo gli ipotesi. Mi sembrava fallo ma non sono qui per questo”, aggiunge a Sky.