Stadio Franchi Recovery Plan
Foto Andrea Staccioli / Insidefoto

Fondi europei per lo stadio Franchi. Come riporta la Gazzetta dello Sport, il Ministro della Cultura Franceschini si è reso disponibile ad accogliere l’invito del sindaco di Firenze per inserire il progetto del nuovo stadio tra quelli finanziati con il Recovery Fund.

“Per quanto riguarda lo stadio Franchi di Firenze ho ricevuto una lettera anche dal sindaco. Siccome la voce ‘grandi attrattori’ dovrà essere adeguata, se dal Parlamento viene questa indicazione per un’opera di grande valore di Nervi, è una integrazione che sono favorevole a fare” ha dichiarato Franceschini, rispondendo alle sollecitazioni dei parlamentari sull’inserimento del progetto nella lista da inserire nel Pnrr (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza).

Anche Dario Nardella, sindaco di Firenze, ha espresso la sua soddisfazione: “Ringrazio a nome della città il Ministro Dario Franceschini per aver annunciato oggi di fronte alle Commissioni cultura e sport di Camera e Senato in audizione congiunta, la disponibilità a finanziare con i fondi europei del Recovery Plan il nuovo progetto per un moderno Stadio Artemio Franchi. Ringrazio anche i parlamentari Riccardo Nencini, Flavia Piccoli Nardelli, Gabriele Toccafondi e Vittorio Sgarbi per aver sottolineato con chiarezza questa esigenza”.

“E ringrazio ancora – ha aggiunto Nardella – tutti i parlamentari fiorentini, nessuno escluso, che si sono attivati per arrivare a questo risultato. Finalmente le istituzioni tutte unite, Governo, Parlamento, Comune, prendono un impegno forte e chiaro per dare un nuovo futuro allo stadio progettato dall’architetto Nervi, un bene pubblico, un simbolo del calcio, di bellezza architettonica che ci è invidiato in tutto il mondo e che resterà per sempre di Firenze e dei fiorentini. Ora attendiamo fiduciosi la formalizzazione in vista della redazione finale del Piano. Avanti tutta! W Fiorenza W la Fiorentina!”.