Atalanta ricavi Champions
Foto Image Sport / Insidefoto

Si ferma agli ottavi di finale la corsa dell’Atalanta nella UEFA Champions League 2020/21. I bergamaschi sono stati sconfitti anche nella gara di ritorno dal Real Madrid, con un 3-1 che porta le firme di Benzema, Sergio Ramos e Asensio (Muriel per i nerazzurri).

Dunque, dopo la Juventus anche la formazione di Gasperini esce dalla competizione, lasciando la Lazio – almeno fino a stasera – come unica italiana in gioco nella competizione. I biancocelesti sono però attesi a Monaco di Baviera dove ripartiranno dal 4-1 dell’andata degli uomini di Flick: superare il turno sarebbe un’impresa a dir poco incredibile.

Atalanta ricavi Champions – Il marketpool

Ma quanto vale per l’Atalanta il percorso nella UEFA Champions League 2020/21 in termini economici? I ricavi per il club bergamasco da questa edizione della competizione hanno verosimilmente superato i 40 milioni di euro.

Tuttavia, come abbiamo spiegato in altre occasioni, la quota del marketpool non è attualmente calcolabile dato che la UEFA ha rivisto le cifre al ribasso a causa dell’emergenza Coronavirus. «La UEFA ha spalmato l’impatto finanziario delle perdite subite dalla stagione sportiva 2019/20 nelle cinque stagioni successive fino a quella 2023/24», ha scritto ad esempio l’Inter nel bilancio di Inter Media and Communication.

«Sulla base del meccanismo di ripartizione dettagliato per il calcolo comunicato dalla UEFA, prevediamo una riduzione del 4% sugli importi contrattualmente dovuti nella stagione sportiva 2020-2021 (riduzione che sarà applicata a giugno 2021 sulla rata finale del montepremi dovuto per la stagione 2020-2021)».

Atalanta ricavi Champions – Le cifre

Dunque, senza considerare il market pool, con la sola disputa della fase a gironi i nerazzurri si erano già assicurati una quota di ricavi importante: 14,5 milioni come bonus partecipazione e ulteriori 5,5 milioni derivanti dal ranking storico/decennale.

Bonus partecipazione *14,5
Ranking storico/decennale 5,5
Bonus risultati 9,9
Bonus ottavi 9,5
Market pool 1 da calcolare
TOTALE 39,4
* dati in milioni di euro

 

A livello di bonus risultati, la formazione guidata da Gasperini ha invece portato 9,9 milioni di euro: 2,7 milioni di euro per ciascuna delle tre vittorie ottenute nel proprio raggruppamento contro Midtjylland, Liverpool e Ajax e 900 mila euro per ognuno dei due pareggi con Ajax e Midtjylland (a questi vanno aggiunte le quote derivanti dai pareggi e da redistribuire tra i club della competizione).

La qualificazione matematica agli ottavi aveva inoltre garantito un ulteriore bonus pari a 9,5 milioni di euro. Premio che porta così gli incassi del club bergamasco a quota 39,4 milioni (senza considerare appunto il market pool e la piccola parte derivante dalla redistribuzione delle quote per le gare terminate in parità).

Nella stagione 2019/20, con l’eliminazione ai quarti di finale della competizione, i ricavi dell’Atalanta per la partecipazione alla UEFA Champions League sono stati pari a 57,7 milioni di euro, considerando anche oltre 12 milioni derivanti dalle due quote di market pool.