Tom Brady (foto Imago Images/Copyright Rich Sugg)

Amazon vuole mettere le mani sui diritti tv della NFL, il campionato di football americano. Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, sarebbe infatti vicino un accordo tra Amazon Prime Video e la lega statunitense per trasmettere in esclusiva divese gare del giovedì.

Attualmente e dal 2017, infatti, Amazon, tramite Prime Video, trasmette il cosiddetto “Thursday Night”, ma non in esclusiva, spendendo tra 75 e 100 milioni di dollari l’anno. In sostanza, quindi, con il nuovo accordo le partite non sarebbero più disponibili sulla tv tradizionale a pagamento negli Usa: una rivoluzione per gli appassionati di football.

Un accordo che, secondo il Wall Street Journal, potrebbe costare ad Amazon addirittura 1 miliardo di dollari a stagione. Il contratto scatterebbe nel 2022, alla conclusione dell’attuale accordo tra Amazon e la NFL.

La lega statunitense ha utilizzato il “Thursday Night” per sperimentare nuove vie di trasmissione: nel 2016 infatti aveva ceduto i diritti in co-esclusiva a Twitter, poi a Prime Video nel 2017 e a Twitch nel 2018, prima di tornare ad Amazon con un contratto che scadrà appunto nel 2022.

SEGUI L’NFL IN ITALIA SU DAZN: ATTIVA QUI IL TUO ABBONAMENTO