Inter (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Crescono i ricavi commerciali per l’Inter legati alla conclusione dopo il 30 giugno della scorsa stagione, ma sulla cassa incide il mancato arrivo di oltre 50 milioni dalla Cina. È quanto emerge dalla relazione al 31 dicembre 2020 di Inter Media and Communications, la società controllata dall’Inter in cui confluiscono i ricavi commerciali e da diritti tv del club nerazzurro.

Nel dettaglio, i ricavi da sponsor e diritti tv sono saliti del 25,7% a 202,3 milioni di euro al 31 dicembre 2020. Una crescita in larga parte legata, come detto, ad entrate raccolte dopo il 30 giugno per la stagione 2019/20: considerando invece i soli ricavi legati alla stagione 2020/21, la crescita sarebbe stata del 2% a 164,2 milioni.

I ricavi da sponsor sono saliti del 36% a 52,2 milioni (+1,5% considerando solo la stagione 2020/21): 24,7 milioni sono legati allo sponsor tecnico e di maglia, con le altre sponsorizzazioni pari a 9,3 milioni e le entrate dagli sponsor asiatici pari a 18 milioni. Infine, i ricavi da diritti tv sono stati pari a 149,3 milioni rispetto ai 121,4 milioni al 31 dicembre 2019.

La crescita dei ricavi ha portato quindi un aumento anche a livello di cassa, aumento che tuttavia è stato parzialmente ridotto dai mancati pagamenti relativi agli sponsor asiatici. Nei primi 6 mesi della stagione 2019/20, infatti, erano stati raccolti 40,6 milioni, rispetto ai 18 milioni raccolti nella prima metà del 2020/21: rimangono quindi ancora 55,7 milioni non versati (rispetto ai 305,8 complessivi delle sponsorizzazioni dall’Asia) nelle casse della società, di cui 12,8 milioni legati al 2018/19, 25,9 legati al 2019/20 e 16,8 milioni legati alla stagione in corso.

SERIE A, CHAMPIONS LEAGUE ED EUROPA LEAGUE: SCOPRI LE NUOVE OFFERTE DI SKY
CLICCA QUI E COMPILA IL FORM