regola chiara occasione da gol
L'arbitro Chiffi (Photo by MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

Cosa dice la regola sulla chiara occasione da gol? Il regolamento negli ultimi anni è cambiato, introducendo il concetto di DOGSO.

Nel regolamento, così, si legge sotto la voce “Negare la segnatura di una rete o un’evidente opportunità di segnare una rete (D.O.G.S.O.)”:

Se un calciatore nega alla squadra avversaria la segnatura di una rete o un’evidente opportunità di segnare una rete con un fallo di mano, il calciatore dovrà essere espulso, a prescindere dal punto in cui avviene l’infrazione.

Se un calciatore, all’interno della propria area di rigore, commette un’infrazione contro un avversario, al quale nega un’evidente opportunità di segnare una rete e l’arbitro assegna un calcio di rigore, il calciatore colpevole dovrà essere ammonito se l’infrazione deriva da un tentativo di giocare il pallone; in tutte le altre circostanze (ad esempio: trattenere, spingere, tirare, mancanza di possibilità di giocare il pallone, ecc.) il calciatore colpevole dovrà essere espulso.

Regola chiara occasione da gol, il regolamento

Un calciatore titolare, di riserva o sostituito che entra sul terreno di gioco senza la necessaria autorizzazione dell’arbitro e interferisce con il gioco o un avversario e nega alla squadra avversaria la segnatura di una rete o un’evidente opportunità di segnare una rete è colpevole di un’infrazione da espulsione.

I seguenti criteri devono essere presi in considerazione:

  • La distanza tra il punto in cui è stata commessa l’infrazione e la porta
  • La direzione generale dell’azione di gioco
    • La probabilità di mantenere o guadagnare il controllo del pallone
    • La posizione ed il numero dei difendenti

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO