LVMH bilancio 2020
Bernard Arnault proprietario del gruppo LVMH (Foto Insidefoto)

Il fondatore di LVMH, Bernard Arnault, e l’ex amministratore delegato di Unicredit, Jean Pierre Mustier, si sono alleati per la creazione di una (Special Purpose Acquisition Company). Si tratta in sostanza di una società con l’obiettivo di investimento in una o più società operative esistenti.

Arnault è appunto noto per essere fondatore e ad di LVMH, una multinazionale e conglomerata francese con sede a Parigi. È proprietaria di oltre settanta marchi divisi in aziende di alta moda, di gioielli, di vini e liquori, di editoria e di alberghi di lusso.

Mustier è invece ormai l’ex ad di Unicredit. Il suo addio è stato annunciato con una nota ufficiale alla fine di novembre dello scorso anno, e il suo mandato scadrà nell’aprile 2021 insieme a quello dell’intero Consiglio di Amministrazione.

La notizia della SPAC è stata riportata dal Financial Times, sottolineando che Tikehau Capital e Financiere Agache sponsorizzeranno Pegasus Europe, che sarà guidata dall’ex di Bank of America Diego De Giorgi. La SPAC Pegasus sarà quotata ad Amsterdam e sarà una delle prime di quella che si attende essere una ondata di SPAC europee, finora fenomeno largamente statunitense.

Come ha spiegato la stessa Tikehau, gli obiettivi d’investimento della SPAC includeranno piattaforme di asset management tradizionali ed alternative e compagnie innovative del fintech, così come quelle dei servizi finanziari e assicurativi.

Di recente, anche il fondo Elliott – proprietario del Milan – si è messo al lavoro per raccogliere oltre 1 miliardo di dollari per finanziare una SPAC.

SKY WIFI A SCONTO CON SKY TV E SKY Q, CLICCA QUI PER MAGGIORI INFORMAZIONI