dove vedere Pordenone Spezia Tv streaming
(Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Manca ormai davvero pochissimo al passaggio di proprietà dello Spezia. In giornata, a Milano, Gianpiero Fiorani (per conto del patron del club ligure Gabriele Volpi) e Robert Platek potrebbero siglare il passaggio di consegne. Se così non dovesse essere, si tratterà soltanto di un rinvio puramente formale.

Questione di tecnicismi, spiega La Gazzetta dello Sport, che le due parti stanno analizzando e sui quali Fiorani, braccio destro di Volpi, ha mantenuto il massimo riserbo. Dopo Portogallo e Danimarca, sarà dunque l’Italia la nuova patria del big della finanza, partner del fondo d’investimento Msd Capital.

Al di là delle tempistiche di questo passaggio di quote (Volpi dovrebbe cedere il 90% e rimanere come socio di minoranza dopo essere entrato nel club nell’ormai lontano 2008), stanno svanendo le paure della piazza di diventare una società satellite.

Lo Spezia sarà inserito all’interno di una rete, in una programmazione ad ampio respiro. Per quanto riguarda le cifre, dovrebbero essere quelle già ipotizzate nelle scorse settimane: 25 milioni di dollari (poco più di 20 milioni di euro), da ridimensionare in caso di retrocessione in Serie B.

Il contratto non prevede inoltre la cessione del centro sportivo Ferdeghini, ma un suo affitto annuale. Da risolvere in fretta, comunque, in vista del prossimo campionato, la questione della ristrutturazione dello stadio Picco, ma per chi come il futuro patron Platek pensa al calcio italiano ragionando su strutture e diritti televisivi da sviluppare e implementare, non sembrano esserci strade alternative a quella.

SKY WIFI A SCONTO CON SKY TV E SKY Q, CLICCA QUI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

1 COMMENTO