Dejounte Murray, DeMar DeRozan e Patty Mills dei San Antonio Spurs (Photo by Tom Pennington/Getty Images)

Non solo la trattativa con la Serie A o con la Federazione internazionale di pallavolo, CVC Capital Partners è in trattative anche per sbarcare in Nba.

Secondo il Financial Times, infatti, il fondo inglese avrebbe messo nel mirino una delle più vincenti franchigie del campionato Usa di basket, ovverosia i San Antonio Spurs.

Nei giorni scorsi infatti i diversi proprietari delle squadre NBA si sono accordati per consentire l’ingresso di fondi di investimento nel capitale delle franchigie, secondo quanto riportato da Sportico: via libera quindi a private equity e altri tipi di investitori possano arrivare a possedere fino al 20% del capitale di una singola franchigia. Inoltre, i fondi possono avere partecipazioni in un massimo di cinque società diverse.

I negoziati erano iniziati un anno fa, ma si erano interrotti viste le stringenti norme. Tuttavia, dopo il via libera recente CVC ha deciso di riavviare la trattativa puntando sempre la franchigia del Texas: la valutazione complessiva è di circa 1,3 miliardi di dollari, con il fondo inglese che vorrebbe acquistare una quota di minoranza pari al 15% con un esborso che si avvicinerebbe quindi ai 200 milioni di dollari circa.

L’accordo potrebbe portare un posto nel CdA per CVC, anche se, spiega il Financial Times, l’influenza del fondo si estenderebbe solo alle decisioni commerciali.

Sky WiFi a sconto con Sky TV e Sky Q
Clicca qui per maggiori informazioni