Classifica vendite auto
(Photo by Jared C. Tilton/Getty Images)

Classifica vendite autoToyota supera Volkswagen e riconquista il primato nella classifica delle vendite per la prima volta in cinque anni. A livello globale la casa auto giapponese ha immatricolato 9,53 milioni di automobili nel 2020, malgrado la contrazione dell’11,3% per l’intero anno a causa della pandemia.

Tuttavia, Toyota ha fatto registrare un rallentamento meno pronunciato della rivale tedesca, ferma a 9,3 milioni vetture dopo aver registrato una diminuzione delle vendite del 15,2%. Il fatturato di Toyota è stato trainato dalla ripresa in Cina, +10% su base annua, e i risultati migliori del previsto su scala globale nell’ultimo trimestre del 2020.

«Malgrado l’emergenza sanitaria Toyota è stata in grado di implementare adeguate misure aziendali per la prevenzione del virus, con la collaborazione dei propri fornitori e della vasta rete di concessionari», ha detto il primo costruttore nipponico in un comunicato.

Nei dettagli, nel 2020 il gruppo Toyota, che comprende la Daihatsu e la Hino Motors, ha venduto 2,16 milioni di veicoli in Giappone, e 7,37 milioni sui mercati esteri. La produzione si assesta a 9,21 milioni di auto a livello globale, in calo del 14,1% rispetto al 2019.

Le vendite dell’alleanza Nissan-Renault-Mitsubishi, al terzo posto della classifica mondiale, ammontano a 7,8 milioni di vetture, con una flessione del 23,2% dovuta alla più lenta ripresa dei mercati delle quattro ruote in Europa e nel Nordamerica.

Classifica vendite auto – Le prime posizioni

Questa dunque la classifica delle vendite nel 2020:

  • Toyota – 9,53 milioni
  • Volkswagen – 9,3 milioni
  • Alleanza Nissan-Renault-Mitsubishi – 7,8 milioni
  • Stellantis*

Ricordiamo come i gruppi automobilistici sopra citati siano legati – seppur in maniera differenza tra loro – al mondo del pallone, dato che la casa automobilistica tedesca controlla il Wolfsburg, club che milita in Bundesliga e che la sua controllata Audi detiene l’8,33% del Bayern Monaco.

Per quanto riguarda invece Toyota, ricordiamo che i Friedkin – famiglia proprietaria della Roma – sono proprietari di Gulf States Toyota Distributors, un distributore in franchising statunitense di veicoli e componenti della casa giapponese.

Nissan è invece legata da tempo alla UEFA Champions League tramite un accordo di sponsorizzazione, e sono da ricordare anche i legami di Peugeot (controllo del Sochaux fino al 2015) e Fca (gruppo Exor, che controlla anche la Juventus), le due società che hanno dato vita a Stellantis..

*Stellantis è stata posta in quarta posizione perché negli ultimi 5 anni Toyota, Volkswagen e l’alleanza Nissan-Renault-Mitsubishi si sono contesi i primi tre posti e unendo i dati di vendita di Peugeot e Fca, la neonata società si posizionerebbe alle spalle dei tre colossi.