Maicon (foto Sona Calcio)

Follower sui social quintuplicati. Contatti sul sito ufficiale addirittura centuplicati, da 200 a 20mila. E 800 magliette autografate già ordinate, da tutta Italia e anche dall’estero: Germania, Svizzera, Estonia.

Effetto Maicon devastante in casa Sona, il piccolo club di serie D in provincia di Verona che è riuscito a fare il colpaccio di mercato dell’anno.

Mentre il “volante” brasiliano è tesserato ufficialmente da un paio di giorni, si sta allenando intensamente con il gruppo e potrebbe esordire domenica in casa contro il fanalino di coda Ponte San Pietro, il micro reparto comunicazione e marketing rossoblu corre e suda per stare dietro al boom di contatti e richieste.

Appena si è sparsa lo voce e poi si è concretizzato l’affare Maicon, i due canali social della società sono “impazziti”: la pagina Facebook è passata da circa 700 a 3.200 follower; il profilo Instagram da 800 a 3.700. Numeri che potrebbero ulteriormente impennarsi, appena il 13 brasiliano – 217 mila seguaci su Instagram – farà la sua parte.

Ancora maggiore l’effetto sul sito ufficiale: “Siamo passati da due, tre centinaia di contatti settimanali a 20mila – racconta Rodolfo Giurgevich, che divide il lavoro di comunicazione con Thomas Valbusa -: tutti a caccia di notizie su Maicon, anche se per noi conta l’intero gruppo squadra”.

Ma chi sono gli appassionati che seguono, scrivono e cercano news sul fuoriclasse 39enne? “Quasi tutti tifosi dell’Inter nostalgici – spiega Giurgevich -, ma anche semplici amanti del bel calcio. Questa storia credo possa essere apripista per altri campioni che hanno voglia di giocare fino a 40 e passa anni e in serie D possono trovare la loro nuova, confortevole, dimensione”.

Anche perchè Maicon, “non ha fatto grandi richieste”: un rimborso spese, una casa in affitto, la macchina e poco altro. Il minimo indispensabile, per condividere l’amore per il pallone anche con il figlio 15, anche lui tesserato per il Sona.

Sky WiFi a sconto con Sky TV e Sky Q
Clicca qui per maggiori informazioni