stadio Franchi Firenze capienza
Lo stadio Franchi di Firenze (foto Getty Images)

Franchi incontro Nardella Abodi – Nei giorni scorsi il Sindaco di Firenze, Dario Nardella, ha dichiarato: «D’ora in poi lavorerò per portare in fondo il progetto di restyling dello stadio Artemio Franchi, mettendo da parte tutte le polemiche e respingendo le critiche arrivate da ogni direzione. Da oggi in poi lavoreremo duramente per portare alla città di Firenze uno stadio all’altezza delle ambizioni sportive».

Il primo cittadino del capoluogo toscano si è fatto carico di portare avanti la ristrutturazione dello stadio della città dopo che la Fiorentina si è tirata fuori, in seguito alla nota del Ministero dei Beni Culturali, che ha stabilito che lo stadio Artemio Franchi di Firenze, opera dell’architetto Pier Luigi Nervi, non si potrà abbattere ma si potrà intervenire sulla struttura esistente, con l’opzione di una copertura integrale e curve vicine al campo.

Sulla decisione della club di proprietà di Rocco Commisso il sindaco ha detto: «Prendiamo atto della decisione della Fiorentina di non investire sullo stadio, a questo punto faremo da soli. Lo stadio è di proprietà del comune di Firenze, e non possiamo permetterci di non onorare la storia della città e che questo stadio venga abbandonato»

Nardella è stato di parola e ieri ha incontrato il presidente del Consiglio di Amministrazione dell’Istituto per il Credito Sportivo, Andrea Abodi. “Un incontro proficuo sulle modalità di realizzazione del nuovo stadio Franchi” ha tweettato il sindaco di Firenze.