Raddoppiare i ricavi da stadio, senza però aumentare i costi per biglietti e abbonamenti. È questo l’obiettivo che l’Inter mette nel mirino con il nuovo stadio.

A spiegarlo è stato l’amministratore delegato nerazzurro Alessandro Antonello, nel corso dell’assemblea degli azionisti svoltasi lo scorso 27 novembre.

Come emerge dal verbale dell’assemblea, che Calcio e Finanza ha potuto visionare, il dirigente nerazzurro ha voluto dare anche un aggiornamento sulla situazione del nuovo impianto.

Rispondendo a un socio, l’ad ha spiegato che “l’effetto ragionevolmente atteso” dal nuovo stadio “prevede iol raddoppio degli incassi legati alle operazioni dello stadio rispetto a quanto accade oggi”.

“Tale effetto, che sarà pienamente visibile a partire dalla prima stagione disputata interamente presso il nuovo impianto, non si tradurrà in un aumento del costo dei biglietti e abbonamenti, ma si baserà sulla capacità del nuovo stadio di offrire servizi aggiuntivi rispetto alla struttura esistente”, conclude.

Nel 2019/20, con la pandemia che ha chiuso gli stadi da febbraio, l’Inter ha registrato nel bilancio ricavi per 44,3 milioni provenienti solo da biglietti e abbonamenti (quindi gare di campionato e delle coppe, amichevoli, Tim Cup e abbonamenti).

Stagione Ricavi da stadio
2011/12 23.251.000
2012/13 19.612.000
2013/14 18.824.000
2014/15 22.467.000
2015/16 27.572.000
2016/17 27.968.000
2017/18 33.773.000
2018/19 44.676.000
2019/20 44.377.000
Fonte: elaborazione CF su bilanci F.C. Internazionale Spa
Dati in euro

 

Tuttavia, come spiegato da Antonello, la vera crescita dovrebbe farsi registrare sul resto del comparto stadio, che attualmente per San Siro vale oggi circa 10 milioni di euro l’annuo.

Se come previsto l’area dovesse essere fruibile 365 giorni all’anno, i ricavi dovrebbero arrivare a 131 milioni, di cui circa 78,7 milioni legati al comparto stadio (naming rigths, sponsor, parcheggi, tour/museo, eventi e ristorazioni) e il resto derivante dal comparto multifunzionale (hotel centro congressi, uffici e zone intrattenimento).