Nuovo logo Fiat Peugeot

Stellantis, ecco i primi modelli su cui punta Tavares – Il Corriere delle Sera oggi pubblica un’analisi interessante sui primi modelli su cui punterà Carlos Tavares, il ceo di Stellantis (la società che sabato 16 sorgerà dalla fusione tra Puegoet e Fca). L’enfasi sarà rivolta soprattutto ai suv, che il manager portoghese considera cruciali per l’avvio della nuova società.

Il quotidiano milanese, nel suo inserto economico, spiega che è inutile nascondere una sovracapacità produttiva, combinata tra i gruppi in Europa. Sovracapacità che oggi potrebbe costruire in eccesso oltre 7 milioni di veicoli, con un mercato europeo previsto non così forte nei prossimi cinque anni.

Pertanto “Ci sarà da intervenire razionalmente per riposizioni casella e raggiungere quel punto di pareggio in cui una società inizia a dare utili.

Un’altra sfida determinante riguarderà la scelta dei marchi e dei modelli è l’altra sfida determinante anche perché Il 75% dei risparmi sui costi deriverà infatti dalla convergenza delle piattaforme.

Per quanto riguarda i modelli in particolare “Tavares ha già dato il via libera a tre piccoli suv (segmento B) per Alfa, Jeep e Fiat, che potrebbero nascere su un telaio Psa; e a un altro suv, Maserati, che si chiamerà Grecale” su unapiattaforma di Fca.

Nell’agenda del ceo c’è poi il blocco dei motori più inquinanti: si dovrà cercare di adattare, in tempi brevi, la tecnologia ibrida ed elettrica pura ad auto che non sono state progettate con queste finalità.

Lo stesso Tavares ha riconosciuto di recente che per un gruppo automobilistico è necessario essere attivi nel mercato cinese che vale 21 milioni di unità all’anno.