Tifosi Chelsea a Stamford Bridge (Photo by Alex Grimm/Bongarts/Getty Images)

Chelsea bilancio 2020 – Il Chelsea ha pubblicato i risultati finanziari del club relativi all’esercizio chiuso il 30 giugno 2020. Il fatturato è sceso a 407,4 milioni di sterline dai 446,7 milioni di sterline dell’anno precedente a causa dell’impatto della pandemia COVID-19 che ha avuto un impatto su tutti i flussi di entrate del gruppo.

Nonostante il calo dei ricavi, la società londinese ha registrato un profitto di 32,5 milioni di sterline per la stagione terminato il 30 giugno 2020, dovuto soprattutto alla qualificazione del club alla Champions League 2020/21 e ai profitti realizzati su una serie di vendite di giocatori durante l’anno finanziario 2020. Il Club continua a rispettare i criteri di pareggio della UEFA secondo i regolamenti del Fair Play Finanziario (FFP).

L’impatto del COVID-19 sui ricavi è stato parzialmente compensato dalla riduzione dei costi della giornata di partita a causa del rinvio delle partite a marzo 2020. Tuttavia, il club ha scelto di non avvalersi del programma di mantenimento del lavoro del governo, nonostante questo paghi gli stipendi del personale che non era tenuto a lavorare durante l’esercizio finanziario 2020.

Senza la pandemia COVID-19 e la conseguente sospensione della normale attività calcistica a marzo, le proiezioni del club mostrano che sarebbe stato raggiunto un profitto record e un fatturato record, che avrebbe rappresentato un aumento delle entrate per il quinto anno consecutivo.

I ricavi dai diritti tv e dai match day sono diminuiti rispettivamente di £ 17,6 milioni e £ 12,2 milioni, principalmente a seguito della sospensione della stagione 2019/20 nel marzo 2020. Per lo stesso motivo i ricavi delle attività commerciali sono diminuiti di 9,5 milioni di sterline, causato anche dalla diminuzione dei ricavi pre-campionato e dei proventi delle commissioni per il prestito dei giocatori. Ciò è stato compensato da un aumento netto delle entrate di sponsorizzazione grazie ad accordi con nuovi partner e al rinnovo di quelli esistenti.

Il club ha investito 93,7 milioni di sterline nella squadra di gioco durante l’anno finanziario 2020, comprese le rinegoziazioni dei contratti dei giocatori.

Il presidente del gruppo Chelsea, Bruce Buck, ha dichiarato: “In comune con molte, molte aziende in tutto il mondo, la pandemia ha avuto un impatto significativo sul reddito del Chelsea, ma è un segno della forza e della stabilità della nostra operazione finanziaria che la società è stata ancora in grado di ottenere un profitto nell’ultimo esercizio finanziario. Ciò è stato fatto continuando a investire nel nostro staff di gioco e infatti se il calcio non si fosse fermato a marzo, le proiezioni mostrano che sarebbe stato raggiunto un profitto record e un fatturato record. Ciò avrebbe rappresentato un aumento delle entrate per il quinto anno consecutivo.

Nonostante l’impatto di COVID, i flussi di entrate sono rimasti forti, la nostra squadra sta crescendo sul campo e il club è in una buona posizione per continuare a crescere quando il calcio tornerà ad essere quello di prima, un momento che non vediamo l’ora arrivi”.