Quanto è costato Hazard
(Photo by PIERRE-PHILIPPE MARCOU/AFP via Getty Images)

Nuovo accordo tra il Real Madrid e i giocatori per un taglio del 10% agli ingaggi, a causa delle conseguenze del Covid. Come riporta Marca, infatti, l’ultimo pagamento per tutti i principali tesserati dei blancos (anche della squadra di basket) sono arrivati con un -10%, come cocordato tra i giocatori e i dirigenti.

Nella seconda metà della scorsa stagione, la squadra e il club della capitale avevano trovato l’accordo per una riduzione sempre del 10%, che sarebbe salita al 20% nel caso in cui le competizioni non fossero ricominciate. Un taglio che è arrivato per le prime due squadre, per la squadra Castilla e per i massimi dirigenti del club.

D’altronde, spiega il quotidiano, il Real ha previsto un calo dei ricavi nel 2020/21 da 900 a 618 milioni, una contrazione del fatturato che porta il club a muoversi con prudenza. Per questo, l’idea della società sarebbe quella di non investire nel mercato di gennaio, a meno di qualche cessione, che potrebbe comunque arrivare considerando che alcuni giocatori sono fuori dal progetto di Zidane.

Anche se il Real resta comunque attivo sul mercato, soprattutto per gli svincolati come David Alaba, il cui contratto col Bayern è in scadenza al 30 giugno 2021 e per il quale i blancos, spiega Marca, starebbero pensando di fare la propria mossa dal momento in cui si potrà iniziare a trattare con i giocatori in scadenza.