Psg esonero Tuchel
(Photo by Pascal GUYOT / AFP) (Photo by PASCAL GUYOT/AFP via Getty Images)

Psg esonero Tuchel – Una mossa a dir poco inaspettata. Nonostante il successo per 4-0 del Psg sullo Strasburgo, il club parigino ha deciso di esonerare il proprio allenatore Thomas Tuchel. Lo riporta L’Equipe, spiegando che Tuchel è stato informato dalla dirigenza durante la notte.

Se il primo posto nel girone della UEFA Champions League (davanti a Lipsia e Manchester United) sembrava aver garantito a Tuchel la permanenza sulla panchina dei parigini, la sua situazione era stata nuovamente messa in discussione dalla sconfitta in Ligue 1 contro il Lione del 13 dicembre (0 -1).

Il divorzio è arrivato il giorno dopo l’intervista rilasciata dal tecnico al canale tedesco Sport 1, in cui ha detto cose sgradite alla dirigenza: «Ad essere onesti nei primi sei mesi al Psg mi sono chiesto: “Ma sono ancora un tecnico oppure un politico o un ministro dello sport? Dov’è il mio ruolo di manager in un club del genere?”».

E ancora: «Mi sono detto: “Io voglio solo allenare”. Sono diventato un allenatore per questo motivo ed è ciò che sono ovunque io sia. In fondo, amo il gioco del calcio e posso avere questa soddisfazione in molti modi. Farlo al Psg a volte risulta facile, altre invece è una sfida perché una società come questa ha una serie di influenze al di là del semplice interesse verso la squadra. Amo solo il calcio e in un club come questo, non sempre si tratta solo di questo».

La decisione sull’esonero sarebbe stata presa a prescindere da queste frasi, ma il dubbio che le parole di Tuchel possano aver avuto il loro peso c’è. Ora bisogna capire chi prenderà il suo posto, con Mauricio Pochettino che – secondo indiscrezioni – sarebbe in cima alla lista.