Quanto guadagnano i dirigenti del Milan
Casa Milan, la sede del club in via Aldo Rossi (Foto Daniele Buffa/Image/Insidefoto)

Quanto guadagnano i dirigenti del Milan? Il club rossonero lo scorso ottobre ha confermato le deleghe ad alcune delle principali figure nell’organigramma della società, dal presidente all’amministratore delegato.

Il 28 ottobre scorso infatti si è svolto un consiglio d’amministrazione del Milan, che aveva come ordine del giorno l’assegnazione delle deleghe e dei poteri relativi all’amministratore delegato, al presidente e ad un dirigente dell’area amministrazione e finanza.

Quanto guadagnano i dirigenti del Milan? Lo stipendio di Ivan Gazidis

Per quanto riguarda Ivan Gazidis, nel verbale del cda si legge che il dirigente ex Arsenal ricopre il ruolo di amministratore delegato del Milan dal 5 dicembre 2018 e anche di direttore generale del club rossonero “in forza di un contratto di lavoro avente scadenza il 5 dicembre 2022“. Il cda del Milan ha confermato la carica di ad per Gazidis fino appunto al 5 dicembre 2022, confermando inoltre il compenso.

Relativamente alla carica di amministratore delegato – si legge nel verbale del cda -, nel corso del precedente mandanto al consigliere Gazidis è stato attribuito un compenso lordo annuale pari a 3.150.000,00 euro“, cifra confermata quindi fino al 2022 e “da corrispondersi mensilmente, in via anticipata, eventualmente pro-quota” con l’aggiunta inoltre del “rimborso delle spese sostenute in ragione della predetta carica“.

Quanto guadagnano i dirigenti del Milan? Lo stipendio di Paolo Scaroni

Per quanto riguarda il ruolo di presidente, dal cda la scelta è stata quella di confermare Paolo Scaroni. Tuttavia, per il numero uno rossonero il compenso salirà, considerando “il prevedibile significativo coinvolgimento ed impegno che graverà sul presidente nel prossimo periodo sia in relazione al progetto del nuovo stadio sia in relazione alla gestione dei rapporti istituzionali del club ed in particolare quelli con la Lega Calcio” per l’operazione media company.

Il cda ha deciso di:

  • attribuire a Paolo Scaroni per la carica di presidente un compenso annuo di 200.000 euro lordi;
  • riconoscere a Paolo Scaroni, quale compenso per l’incarico speciale legato al progetto stadio e ai rapporti istituzionali, un emolumento fisso lordo annuo di 400.000 euro.

Lo stipendio di Scaroni come presidente del Milan quindi sarà quindi di 600.000 euro lordi.

Quanto guadagnano i dirigenti del Milan? Lo stipendio di Gianluca D’Avanzo

Infine, il cda del Milan ha deciso di “confermare i poteri attribuiti al consigliere D’Avanzo nell’ambito dell’ordinaria amministrazione nell’area amministrazione e finanza e di confermare altresì un emolumento annuo lordo di 50.000 euro“.

GUARDA MILAN-LAZIO IN DIRETTA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO