Paratici rosa Juve competitiva
Pavel Nedved e Fabio Paratici (Foto Luca Pagliaricci / Insidefoto)

“Epiteti gravemente insultanti” e “espressioni irriguardose” verso gli arbitri durante la sfida contro il Torino: il Giudice Sportivo della Serie A Gerardo Mastrandrea ha inibito e multato i dirigenti della Juventus Pavel Nedved e Fabio Paratici.

Come si legge tra le decisioni del Giudice Sportivo, infatti, tra i dirigenti sanzionati ci sono il vicepresidente e il direttore sportivo della Juventus.

Nedved è stato sanzionato con una “inibizione a svolgere ogni attività in seno alla Figc, a ricoprire cariche federali ed a rappresentare la società nell’ambito federale a tutto il 21 dicembre 2020”, con ammenda di 10mila euro, “per avere reiteratamente, dal 35° del secondo tempo per alcuni minuti, rivolto dalla tribuna agli Ufficiali di gara epiteti gravemente insultanti, percepiti sul campo direttamente dal Direttore di gara”, spiega il giudice sportivo.

Paratici invece è stato sanzionato con una “inibizione a svolgere ogni attività in seno alla Figc, a ricoprire cariche federali ed a rappresentare la società nell’ambito federale a tutto il 14 dicembre 2020” per avere “nel corso del secondo tempo, rivolto dalla tribuna agli Ufficiali di gara espressioni irriguardose; già diffidato; infrazione rilevata dal collaboratore della Procura Federale”, spiega il giudice sportivo.

Per Paratici si tratta della terza sanzione in stagione per Paratici: il dirigente della Juventus era stato sanzionato con una ammenda da 10mila euro per “frasi irrispettose nei confronti degli Ufficiali di gara”, nella gara contro il Crotone e 15mila euro per “atteggiamento minaccioso e critica irrispettosa nei confronti del Direttore di gara” nella gara contro l’Hellas Verona.

Inoltre, in casa Juventus, è stato squalificato per un turno e sanzionato con una ammenda di 5mila euro anche il terzo portiere Carlo Pinsoglio “per avere, al 47° del secondo tempo, protestato animosamente dalla panchina con parole irrispettose”.