Aia casi arbitrali
(Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Aia casi arbitrali – Gli arbitri della Serie A sono pronti a prendere la parola. Lo riporta La Repubblica, spiegando che tra qualche mese l’Aia potrà commentare in maniera didattica, attraverso un portale dedicato, due o tre episodi a settimana, in modo da rendere più chiaro l’uso della tecnologia e i suoi errori sul campo.

In questo modo si potrebbero chiarire episodi come quelli che si sono verificati nella sfida – terminata 0-0 – tra Roma e Sassuolo: due gol annullati, un’espulsione in campo e un’altra in panchina, un giallo che poteva essere rosso e un rigore chiesto dalla Roma.

In una partita senza gol, a spiccare è stata la poco convincente direzione dell’arbitro Maresca, a cui i vertici arbitrali – scrive ancora Repubblica – toglieranno la Serie A per almeno una settimana. Direzione che ha riportato per un pomeriggio a discussioni degli anni in cui il Var non esisteva.

Dunque, in poco tempo l’Aia potrà fornire spiegazioni sul tema, e sta già lavorando per avere un portale che le permetta di interagire col pubblico. Non vere conferenze, ma nemmeno semplici tweet, come fanno in Germania: solo interventi “didattici”, per spiegare i casi limite. Il punto di partenza in attesa della sala unica del Var a Coverciano.

1 COMMENTO