Mario Balotelli e Adriano Galliani ai tempi del Milan (Photo credit should read GIUSEPPE CACACE/AFP via Getty Images)

Adriano Galliani ha voluto Mario Balotelli al Monza convinto che possa ancora dare molto al calcio. “L’ho bacchettato molto, gli ho detto che questa è veramente l’ultima, l’ultima, l’ultima chiamata – racconta all’ANSA l’ad del club brianzolo -. Gli voglio bene. Mario è un giocatore che con i mezzi tecnici e fisici che ha doveva fare molto di più. Ha fatto intravedere qualità eccelse, non si capisce perché non possa andare avanti. Ha solo 30 anni”.

È un’operazione “intrigante” su cui c’è stato il benestare del proprietario del club, il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi. “Il presidente Berlusconi è entusiasta, mi ha dato l’ok: era molto felice, gli ho passato Mario al telefono e ci ha parlato”, spiega Galliani confermando che, superate le visite mediche, Balotelli firmerà un contratto fino al 30 giugno 2021.

“Poi se saremo felici entrambi si andrà avanti – aggiunge l’ex ad del Milan -. Il ragazzo si è comportato molto bene, da amico: ha accettato una parte fissa bassa con variabili legate alle presenze e alla promozione in A. E si è comportato molto bene anche il suo agente Raiola, che non ha preso commissioni. Mario ha rinunciato a un contratto molto importante che poteva avere in Brasile, a Rio de Janeiro con il Vasco da Gama”.

“Adesso ci vorrà qualche settimana perché è fermo da un po’, la palla va all’allenatore – continua Galliani -. Finotto si è rotto il crociato, noi avevamo solo una prima punta e ne cercavo un’altra: l’ho trovata in Mario Balotelli”.

2 COMMENTI