Premier League positivi Coronavirus
Il logo della Premier League (Photo by ISABEL INFANTES/AFP via Getty Images)

Premier League aiuti – L’EFL e la Premier League hanno concluso oggi i negoziati su una serie di misure di supporto e un fondo di soccorso per affrontare le sfide finanziarie che si sono presentate di fronte ai club delle divisioni calcistiche minori a seguito dell’emergenza Coronavirus.

Nello specifico, è stato concordato un fondo da 50 milioni di sterline sotto forma di sovvenzione per i club di League One e League Two, mentre la Premier League fornirà un ulteriore impegno finanziario per assistere l’EFL nell’assicurarsi un prestito da 200 milioni di sterline che i club di Championship potranno utilizzare senza interessi.

I club della Premier League hanno dato la loro approvazione finale all’accordo in un’assemblea, che ha fatto seguito alla precedente approvazione dell’accordo da parte del consiglio di amministrazione dell’EFL, che agisce per conto dei suoi membri.

Il presidente dell’EFL, Rick Parry, ha dichiarato: «Il nostro obiettivo principale in tutto questo processo è stato quello di garantire che tutti i club di EFL sopravvivano all’impatto finanziario della pandemia. Sono lieto che abbiamo raggiunto un accordo a nome dei nostri club. Tutto questo fornirà il supporto e la chiarezza necessari dopo mesi di incertezza».

«Vorrei ringraziare Richard Masters e Gary Hoffman per i loro sforzi e, naturalmente, tutte le parti in causa, per aver preso questo impegno tangibile e benvenuto in favore del calcio professionistico nel momento in cui ne ha più bisogno», ha aggiunto.

Richard Masters, amministratore delegato della Premier League, ha dichiarato: «La Premier League è un grande sostenitore della piramide calcistica ed è ben consapevole dell’importante ruolo che i club giocano nelle loro comunità. Il nostro impegno è che nessun club EFL fallisca a causa del Covid-19».

«Tutte le squadre di calcio continuano a subire perdite finanziarie significative a causa della pandemia, ma oggi le parti interessate della Premier League hanno deciso all’unanimità di fornire ulteriori finanziamenti e supporto ai club EFL in reali difficoltà», ha concluso.