nuovo stadio Milano Scaroni
(Photo by Valerio Pennicino/Getty Images for Lega Serie A)

“Il calcio con gli stadi vuoti subisce un impatto economico molto pesante in Serie A, non parliamo nemmeno dell’impatto sulla Serie B. Io seguo il Vicenza, per loro avere lo stadio vuoto è drammatico da un punto di vista economica. Verrebbe subito da dire imponiamo regole e cap, ma io sono francamente un liberista convinto e penso che il mercato da solo farà le correzioni necessarie”. Lo ha dichiarato il presidente del Milan Paolo Scaroni, intervenuto durante “La politica nel pallone” su Rai Gr Parlamento.

“Nel momento in cui non c’è denaro o ce n’è meno, c’è una asuterità un po’ per tutti. Piuttosto che imporre regole aspetterei che sia il mercato che da solo interviene sugli eccessi che si sono verificati anche recentemente”, ha aggiunto. Un tema, quello del salary cap, su cui recentemente si era espresso anche Mino Raiola.

“Il progetto di Elliott che si sta sviluppando sotto l’egida di Gazidis e Maldini è quello di costruire una squadra che vince e fa bene in Italia e in Europa e sia anche economicamente sostenibile. La traduzione e l’unico modo è puntare sui giovani e stiamo facendo dei passi in avanti considerevoli. Questo è il modello del Milan”, ha concluso Scaroni.

Raiola: «Non faremmo salary cap per Banksy o Rembrandt»