Il presidente della Lega di Serie B, Mauro Balata
Mauro Balata (Photo credit should read ALBERTO PIZZOLI/AFP via Getty Images)

“La Lega Serie B prende atto delle dichiarazioni del ministro allo Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli, che parla di ristori economici ‘a sostegno di tutto quel mondo sportivo che sta sotto la Serie A di calcio come basket, pallavolo e Serie C di calcio’. Dichiarazioni che però – si legge in una nota del presidente della Lega serie B all’ANSA – dimenticano la realtà della serie B che da tempo, con il presidente, Mauro Balata, insieme ai 20 club, rivendica a gran voce un sostegno economico per salvare le società del campionato oggi in grave crisi a causa delle maggiori spese sanitarie e dei mancati introiti da biglietteria e sponsor”.

“Non siamo la terra di nessuno – afferma Balata – ma rappresentiamo il Campionato degli italiani, una serie di club e territori che da Pordenone a Reggio Calabria attraversano lo Stivale e che ricevono dal calcio un indotto diretto e indiretto che fa vivere e sopravvivere migliaia di famiglie. Bene dunque il pacchetto ristori ipotizzato da Patuanelli che – conclude il presidente – però non deve prescindere anche dalle società della Lega Serie B”.

Un «pacchetto ristori per lo sport» è stato infatti ipotizzato ieri sera al Caffè dello Sport su Telequattro dal ministro allo Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli, secondo il quale si tratterà di una «misura necessaria per evitare il fallimento di molte società, sottolineando che in queste non ci sono solo i giocatori ma un mondo di lavoratori che prestano la loro opera».

In particolare, interventi economici andrebbero a sostegno di tutto quel mondo sportivo che sta sotto la Serie A di calcio: ovvero basket e pallavolo di vertice ma anche la Serie C di calcio.

1 COMMENTO