Manchester United primo trimestre 2020 2021
(Photo by Clive Brunskill/Getty Images)

Il Manchester United ha annunciato i risultati finanziari del primo trimestre 2020/21, chiuso il 30 settembre 2020 con perdite per 30,3 milioni di sterline (1,1 milioni di utile nel 2019/20). I Red Devils hanno fatto registrare un calo dei ricavi, scesi dai 135 milioni di sterline del primo trimestre 2019, ai 109 milioni del primo trimestre 2020 (-19,5%).

Il calo è dovuto principalmente all’abbattimento dei ricavi da botteghino (1,7 milioni di sterline contro i 22,1 milioni dell’anno precedente) e al netto calo dei ricavi commerciali, passati da 80,4 milioni a 59,7 milioni di sterline.

In crescita invece del 44% i ricavi da diritti tv (47,6 milioni contro i 32,9 milioni di sterline dello stesso periodo dell’anno precedente), principalmente per aver giocato 5 partite in più tra casa e in trasferta nel trimestre, con il completamento delle competizioni nazionali e UEFA 2019/20.

Per quanto riguarda i costi operativi totali, nel primo trimestre si registrano spese per 123,5 milioni di sterline, con una diminuzione di 12,9 milioni di sterline (in calo del 9,5%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

I costi del personale sono stati di 71,9 milioni di sterline, con un aumento di 1,7 milioni di sterline (+2,4%) rispetto al primo trimestre dell’anno precedente. Il dato è il risultato degli aumenti degli stipendi dei giocatori a seguito della partecipazione alla UEFA Champions League, parzialmente compensati dalla riduzione del monte ingaggi a seguito della cessione di alcuni calciatori.

Gli altri costi operativi per il trimestre sono stati di 16,3 milioni di sterline, con una diminuzione di 14,1 milioni di sterline (-46,4%), rispetto all’anno precedente, principalmente a causa della ridotta attività commerciale a seguito dell’emergenza Coronavirus. Il riferimento è al mancato tour pre-stagionale 2020/21, alle partite giocate a porte chiuse, ai risparmi sui viaggi e sui costi ridotti legati al calo delle attività all’Old Trafford Megastore.

Ed Woodward, Vicepresidente esecutivo del club, ha commentato: «Sebbene la pandemia COVID-19 continui a causare interruzioni significative, siamo ottimisti sul fatto che la fase di ripristino e normalizzazione stia gradualmente arrivando. La resistenza del club e la nostra forte attività commerciale continuano a fornire una solida base e ci danno fiducia nelle nostre prospettive a lungo termine, sia dentro che fuori dal campo».

«Riconosciamo che non tutte le squadre di calcio hanno una posizione finanziaria così solida – ha aggiunto – e che la Premier League ha la responsabilità di sostenere la piramide calcistica inglese. Continueremo a spingere per questo sostegno, sia attraverso l’assistenza durante la pandemia, sia attraverso riforme a più lungo termine per garantire che il successo della Premier League sia rafforzato».