Alex Teixeira, attaccante del Jiangsu Suning (Photo by STR/AFP via Getty Images)

Primo successo nel mondo del calcio per Suning. Il Jiangsu Suning si è infatti laureato campione di Cina, battendo in finale scudetto il Guangzhou Evergrande di Fabio Cannavaro.

Dopo lo 0-0 dell’andata, la squadra di proprietà della azienda di Zhang Jindong ha battuto i campioni in carica per 2-1 in trasferta: davanti a 60mila spettatori al Dalian Sports Center Stadium, i gol di Eder e su Alex Teixeira hanno regalato il doppio vantaggio alla squadra di Olăroiu, prima dell’inutile gol segnato da Wei Shihao nella ripresa.

Nella stagione regolare, per quanto riguarda il gruppo A (post Covid infatti il campionato è stato diviso in due gruppi da 8 squadre seguito poi dalla fase playoff) lo Jiangsu Suning è arrivato secondo in classifica a 8 punti dal Guangzhou Evergrande, ma i playoff hanno ribaltato tutto.

Si tratta, come detto, del primo trofeo per Suning nel calcio a cinque anni dal suo sbarco nel mondo del pallone: la società di Zhang Jindong ha infatti acquistato il club il 21 dicembre 2015 per 73 milioni di euro, cambiando inoltre il nome del club da Jiangsu Sainty Football Club a Jiangsu Suning Football Club.

Alla guida del club cinese, Suning aveva sfiorato il titolo nel 2016 concludendo al secondo posto in campionato, oltre a venire sconfitto nella finale della Chinese FA Cup nel 2016 e della Chinese FA Super Cup nel 2016 e nel 2017. Alla guida dell’Inter, invece, Suning ha sfiorato il suo primo titolo la scorsa estate, con i nerazzurri di Conte sconfitti in finale di Europa League dal Siviglia.