Figc (Photo credit should read TIZIANA FABI/AFP via Getty Images)

Non arriverà oggi la decisione della Corte sportiva di Appello della Federcalcio sui ricorsi di Napoli e Roma. Lo riporta l’ANSA. Conclusi i dibattimenti, i due collegi giudicanti, presieduti da Piero Sandulli e Lorenzo Attolico, si sono appena riuniti in camera di consiglio e le decisioni sono previste nei prossimi giorni.

I due casi sono stati dibattuti oggi. Per primo quello relativo al caso Diawara, iniziato intorno alle 14.30, dopo la sentenza per la sconfitta a tavolino (3-0) contro il Verona. Tutto si svolge da remoto e per i giallorossi, oltre ai legali, presenzierà anche l’AD Guido Fienga.

Gli avvocati capitolini punteranno sull’errore in buona fede e sul fatto che l’aver schierato Diawara, inserito erroneamente nella lista under 22 invece che in quella over 23, non abbia portato alcun vantaggio alla squadra di Fonseca. La speranza del tecnico portoghese è che venga riconsegnato alla Roma il punto conquistato sul campo con lo 0-0 di Verona.

Il ricorso del Napoli per il 3-0 a tavolino più il punto di penalizzazione assegnato dal Giudice Sportivo per non essersi presentato all’Allianz Stadium, per la sfida con la Juventus lo scorso 4 ottobre, è iniziato intorno alle 15.30. Udienza da remoto e collegato anche il presidente Aurelio De Laurentiis, oltre all’avvocato Grassani.

Il numero uno degli azzurri proverà a spiegare che la squadra sarebbe stata pronta a partire per Torino pure nel primo pomeriggio se solo avesse avuto l’ok dalle autorità sanitarie di Napoli.

Qualora non dovesse andare a buon fine il ricorso, De Laurentiis è pronto a ricorrere al collegio di garanzia del Coni.

“Sono terminati i dibattimenti dei ricorsi presentati alla Corte Sportiva d’Appello Nazionale da Napoli e Roma. I due collegi giudicanti, presieduti rispettivamente da Piero Sandulli e Lorenzo Attolico, sono riuniti in camera di consiglio e gli esiti saranno resi noti al termine dei lavori” fa sapere ora una nota della Federcalcio, confermando quanto anticipato dall’ANSA.

“Il ricorso del Napoli – si ricorda – è in merito alla perdita della gara per 0-3 e la penalizzazione di un punto in classifica in ordine alla mancata disputa della sfida con la Juventus dello scorso 4 ottobre. Il reclamo della società giallorossa riguarda la sconfitta per 0-3 comminata dal giudice sportivo per il match con l’Hellas Verona disputato lo scorso 19 settembre”.

 

1 COMMENTO