Gran Premio Arabia Saudita 2021 Formula Uno
Charles Leclerc e Lewis Hamilton in pista (Photo Federico Basile / Insidefoto)

La stagione di Formula Uno volge al termine e si prepara a proclamare nuovamente campione Lewis Hamilton, che arriverà a quota sette titoli in carriera, al pari di un altro grande che ha scritto pagine di storia del Circus come Michael Schumacher, che ha da poco superato anche per numero di vittorie. Ma nel 2021 l’auspicio di Liberty Media è quello di fare il possibile per tornare alla normalità, nella speranza che questo possa essere possibile e l’emergenza sanitaria possa essere meno forte.

Proprio per questo non mancheranno le novità nel calendario. Una di queste prevede l’arrivo delle quattro ruote in Arabia Saudita, a Jeddah, dove sarà allestito un circuito cittadino, al pari di quanto avviene solitamente a Montecarlo. Questa scelta, per quanto possa essere ritenuta inusuale, permetterà di rendere ancora più emozionante il Gran Premio. Già individuato il periodo in cui si potrà correre, novembre 2021, anche se la data vera e propria sarà resa nota non appena sarà reso noto il programma provvisorio.

“Siamo entusiasti di dare il benvenuto all’Arabia Saudita in Formula 1 per la stagione 2021 e accogliamo con favore il loro annuncio a seguito delle speculazioni degli ultimi giorni – sono state le parole di Chase Carey, Presidente e CEO della Formula 1 -. L’Arabia Saudita è un paese che sta rapidamente diventando un centro per lo sport e l’intrattenimento con molti eventi importanti che si svolgono negli ultimi anni e siamo molto lieti che la Formula 1 correrà lì dalla prossima stagione. La regione è estremamente importante per noi e con il 70% della popolazione saudita sotto i 30 anni, siamo entusiasti del potenziale di poter raggiungere nuovi fan e portare i nostri fan esistenti in tutto il mondo a gare emozionanti da una posizione incredibile e storica. Pubblicheremo il calendario provvisorio completo per il 2021 nelle prossime settimane e sarà sottoposto all’approvazione del World Motor Sport Council”.