Elliott Twitter Dorsey

Sembra al sicuro la posizione di Jack Dorsey alla guida di Twitter. Nella documentazione normativa presentata alla Sec, il social network ha reso noto infatti che il comitato del consiglio di amministrazione, istituito la scorsa primavera, si è pronunciato a favore del mantenimento dell’attuale struttura dirigenziale.

Un sospiro di sollievo per Dorsey – scirve Prima Comunicazione – dopo che la sua gestione della società era stata messa in dubbio da Elliott Management, fondo di investimento proprietario del Milan, entrato nella compagine azionaria nel corso di quest’anno.

Il social ed Elliott avevano raggiunto un accordo a marzo, con la piattaforma che aveva accettato la nomina di due membri nel consiglio e il finanziamento di un piano di riacquisto azioni da 2 miliardi di dollari. L’intesa comprendeva inoltre l’istituzione di un comitato che si occupasse di esaminare la leadership di Twitter, che appunto ha posto Dorsey sotto l’esame attento dei nuovi investitori.

Tra gli elementi che avevano messo maggiormente in bilico la posizione di Dorsey, il fatto che il manager dividesse il suo tempo tra Twitter e Square, società di tecnologia finanziaria che ha co-fondato e in cui ricopre anche la carica di ad.

Da quando Elliott ha iniziato a esercitare pressioni su Twitter lo scorso febbraio, il titolo della società ha guadagnato più del 20%. Il social ha incrementato la propria base di utenti di circa il 23% dal quarto trimestre del 2019, superando il target fissato al +20%.