Ferencvaros Juventus tifosi
(Photo by ATTILA KISBENEDEK/AFP via Getty Images)

Ferencvaros Juventus spettatori – Quella di domani a Budapest, per la Juventus, sarà una trasferta vera e propria, di quelle del calcio pre-pandemia a cui non siamo più abituati. Infatti per la sfida tra Ferencvaros e i bianconeri alla Puskas Arena, stadio in cui si sarebbero dovute giocare la partite di EURO 2020, ci saranno 20 mila spettatori.

In Ungheria, come in quasi tutto l’est europeo, il pubblico è ammesso allo stadio con delle limitazioni. Ne abbiamo avuto un assaggio anche in Shakhtar-Inter della settimana scorsa. Se però, contro i nerazzurri, il pubblico ucraino era stato tutto sommato tiepido, è difficile che la Juventus possa avere lo stesso trattamento. Perché la tifoseria del Ferencvaros è una delle più calde e violente.

Gli ultras dei biancoverdi sono da sempre legati all’estrema destra ungherese, come ricorda la Gazzetta dello Sport. Nel 2013, nella curva del Ferencvaros, apparve uno striscione in memoria di Laszlo Csatary, responsabile – durante la seconda guerra mondiale – della deportazione di oltre 15mila ebrei slovacchi nei campi di concentramento nazisti. Latitante, Csatary era sfuggito ad una condanna a morte del tribunale di Kosice ed era stato arrestato soltanto nel 2012, prima di morire a 98 anni.

Più di recente, a giugno, sempre la curva del Ferencvaros aveva esposto lo striscione “White Lives Matter” durante il derby contro l’Ujpest, nello stesso periodo in cui, negli Stati Uniti, le proteste della comunità afroamericana raggiungevano i picchi più elevati dagli anni ’60.