Burnley cessione
(Photo by Michael Regan / POOL / AFP) / RESTRICTED TO EDITORIAL USE. No use with unauthorized audio, video, data, fixture lists, club/league logos or 'live' services. Online in-match use limited to 120 images. An additional 40 images may be used in extra time. No video emulation. Social media in-match use limited to 120 images. An additional 40 images may be used in extra time. No use in betting publications, games or single club/league/player publications. / (Photo by MICHAEL REGAN/POOL/AFP via Getty Images)

Burnley cessione – L’imprenditore egiziano Mohamed El Kashashy e l’avvocato di diritto sportivo Chris Farnell sarebbero in trattativa per l’acquisto del Burnley, club che milita in Premier League, il massimo campionato di calcio inglese.

L’offerta per rilevare la società sarebbe pari a 200 milioni di sterline (poco più di 220 milioni di euro) e arriva dopo che la società di investimento statunitense ALK Capital aveva mosso passi importanti per mettere le mani sul club durante il mese di settembre.

Tuttavia, secondo il Times i colloqui con ALK si sono bloccati, aprendo la porta a El Kashashy e Farnell. Il quotidiano britannico aggiunge che la coppia sta portando a termine un accordo dopo un anno di negoziati e concluderà l’operazione con Mike Garlick, che possiede il 49,24% delle azioni del Burnley.

El Kashashy è un magnate egiziano che opera nel settore food e tempo libero, mentre Farnell è un partner senior di IPS Law, studio che ha assistito, tra gli altri giocatori, la stella portoghese Cristiano Ronaldo. I due hanno creato una società di investimento privato, Stanch Partners Limited, nel novembre 2019, che avrebbe la funzione di veicolo per l’acquisizione del Burnley.

Farnell, che è stato per breve tempo direttore del Wigan Athletic, torna così in gioco dopo un divieto imposto dalla English Football League (EFL), che non gli consentiva di possedere un club. Divieto stabilito dopo che sono sorti problemi durante il coinvolgimento di Farnell nell’acquisto del Charlton Athletic all’inizio di quest’anno.