Emmanuel Macron (Photo by FRANCK FIFE/AFP via Getty Images)

«Confinamento» su tutto il territorio nazionale della Francia a partire da venerdì: ad annunciarlo questa sera il presidente Emmanuel Macron, durante un discorso alla nazione.

Il lockdown, ha spiegato Macron, inizierà nella notte tra giovedì e venerdì e resterà in vigore “almeno fino al primo dicembre”.

«Le scuole resteranno aperte, il lavoro potrà continuare, le Rsa e le case di cura potranno essere ancora visitate» ha precisato Macron. Stop invece, ha annunciato il presidente, a bar e ristoranti.

Rispetto alle nuove misure Macron ha aggiunto che «asili nido, scuole, college e scuole superiori rimarranno aperti con protocolli sanitari rafforzati». Al contrario, da venerdì, le facoltà e gli istituti di istruzione superiore forniranno solo corsi online.

«Ove possibile si punterà sul telelavoro generalizzato» ha detto il presidente. «Ma, e questa e’ una seconda differenza rispetto alla primavera, gli sportelli dei servizi pubblici rimarranno aperti».

Secondo Macron, è in preparazione “un piano speciale” per “i lavoratori autonomi, le medie e le piccole imprese”. Sul tema dell’economia, il presidente ha detto che e’ in preparazione “un piano speciale” per i lavoratori autonomi, le medie e le piccole imprese.

Secondo gli ultimi dati pubblicati da Sante’ publique France, la meta’ dei letti nei reparti di rianimazione e’ occupata da malati di Covid-19. Una tendenza destinata a rafforzarsi, annota il quotidiano Le Monde nella sua edizione online: nelle ultime 24 ore i nuovi casi di contagio sono stati circa 33.000. Cinquecentoventitre i decessi ieri, mai cosi’ tanti da aprile.