Dove vedere Lazio Juventus Tv streaming
(Photo by Tiziana FABI / AFP) (Photo by TIZIANA FABI/AFP via Getty Images)

Ronaldo può giocare con il Barcellona? La prolungata positività al Coronavirus di Cristiano Ronaldo mette in dubbio la sua presenza nella sfida di campionato con l’Hellas Verona, ma soprattutto nel big match di Champions League contro il Barcellona, per quella che sarebbe una super sfida con il rivale di sempre: Lionel Messi.

Nella giornata di ieri diverse sono state le ipotesi fatte sul possibile rientro o meno in tempo del portoghese per la partita con i blaugrana, in programma mercoledì 28 ottobre. Dalla necessità di un tampone negativo almeno sette giorni prima del match, alla possibilità di verificare la negatività 48 o 24 ore prima della gara.

Ronaldo può giocare con il Barcellona? Cosa dice il protocollo

Ma cosa dice il protocollo UEFA sul tema? «È attualmente riconosciuto che coloro che si sono ripresi dal COVID-19 possono ancora rischiare di fornire risultati positivi al test PCR, nonostante non presentino alcun rischio di contagio né sintomi», si legge sul protocollo.

«I membri del Gruppo 1 (le squadre) o del Gruppo 2 (tra cui gli arbitri) che hanno verificato di essersi ripresi dal virus sono invitati a presentare la documentazione necessaria all’UPAP (UEFA Protocol Advisory Panel), inclusa la data di diagnosi del virus, la storia medica completa e qualsiasi altro documento medico in questo contesto», si legge ancora.

«Tutto questo – conclude il protocollo – deve essere fornito almeno una settimana prima della successiva partita UEFA della squadra. Queste informazioni saranno quindi analizzate dall’UPAP che può fornire raccomandazioni per la persona interessata sull’essere esentata da ulteriori test SARS-CoV-2-RNA o altre possibili misure da adottare».

Stando alla stampa italiana, la Juventus avrebbe presentato ieri alla UEFA la documentazione in questione, dato che Cristiano Ronaldo non ha mai avuto sintomi e attualmente sta bene. Il portoghese può dunque ancora sperare di giocare in Champions League.

Ronaldo può giocare con il Barcellona? Le tempistiche

Infatti, come si evince dal protocollo, per la squadra di casa (questo il caso della Juve, che giocherà all’Allianz con il Barcellona) «i test si svolgeranno in MD-2 o MD-1 (due giorni o un giorno prima della gara ndr), a seconda del tempo necessario per organizzare la logistica della raccolta dei campioni, i test e fornire i risultati nel paese in questione».

«Le squadre devono concordare una tempistica per il campionamento che consentirà la consegna dei risultati al più tardi 6 (sei) ore prima dell’orario di inizio (ora locale) della partita. Le squadre e le persone sottoposte a test devono garantire che la UEFA abbia accesso tempestivo ai risultati dei test negativi affinché il MD (delegato UEFA) sia in grado di verificare i processi di accesso alla sede».

Dunque, sarà sufficiente che Cristiano Ronaldo risulti negativo al test a cui la UEFA sottoporrà i calciatori 24 ore prima della partita per poter prendere parte all’incontro con il Barcellona. Se la sfida fosse stata in trasferta, la negatività sarebbe stata invece richiesta almeno a 48 ore dal match.