Mondiali femminili 2027
(Photo by Maja Hitij/Getty Images)

Germania, Belgio e Olanda hanno annunciato di voler presentare un’offerta congiunta per ospitare i Mondiali femminili che si terranno nel 2027. Le tre Federazioni avevano già espresso la loro intenzione alla FIFA, spiegando che avrebbero messo insieme un accordo formale entro la fine dell’anno.

«Il calcio femminile è tradizionalmente noto per il suo forte senso di comunità, in cui tutte le persone coinvolte hanno un occhio verso un quadro più ampio, ovvero lo sviluppo ulteriore dello sport, sia dentro che fuori dal campo», si legge nel comunicato.

«Il fatto che stiamo affrontando questo progetto insieme come tre giocatori, e anche buoni vicini, si lega molto bene a questa filosofia. Il calcio femminile nei nostri paesi si trova effettivamente in diverse fasi di sviluppo, ma condividiamo l’aspirazione a dare una spinta allo sport a livello nazionale e globale organizzando questa Coppa del Mondo», recita ancora la nota.

I Mondiali femminili del 2019 sono stati ospitati dalla Francia e il torneo 2023 si svolgerà in Australia e Nuova Zelanda. Per il 2027 si pensa dunque al centro Europa: «Stiamo seguendo il desiderio dei nostri colleghi olandesi con grande piacere ed entreremo in questo progetto con piena forza e piena convinzione», ha detto il presidente della DFB Fritz Keller.