Marsiglia ricorso TAS Fair Play Finanziario
(Photo by SYLVAIN THOMAS/AFP via Getty Images)

Marsiglia ricorso TAS Fair Play Finanziario – Il presidente dell’Olympique Marsiglia, Jacques-Henri Eyraud, ha annunciato a RMC che il club si appellerà al TAS per contestare le sanzioni imposte dalla UEFA nel contesto del fair play finanziario, in seguito ad una violazione del settlement agreement stipulato nel 2019.

“Il fair play finanziario non ha mai previsto, in termini di portata delle sanzioni, le circostanze che stiamo vivendo oggi. Quindi lanceremo un appello con i nostri avvocati per avere altre sanzioni, almeno non quelle che abbiamo oggi”, ha detto il presidente della società.

Il club francese è stato sanzionato a giugno dalla Camera Giudicante dell’Organo di Controllo Finanziario per Club della UEFA (CFCB) con una multa di € 3.000.000, nonché il trattenimento del 15% dei ricavi che il club avrebbe generato da qualsiasi partecipazione alle competizioni UEFA per club nelle stagioni 2020/2021 e 2021/2022 .

Il presidente dell’OM nel suo intervento non ha parlato di annullare la multa. Viste le perdite finanziarie del club dovute al Covid-19, la società marsigliese chiederà una sanzione ridotta. Secondo Eyraud, l’OM perderà in biglietteria tra i 6 e gli 8 milioni di euro nei tre incontri casalinghi della fase a giorni della Champions League. Il Marsiglia affronterà Manchester City, Porto e Olympiakos.