Andrea Agnelli
Andrea Agnelli (Photo credit should read GABRIEL BOUYS/AFP via Getty Images)

«In 10 anni è la prima volta che vedo affinità e allineamento di interessi con Milan e Inter che sono reali, non solo di facciata, quindi condivisione di strategia per creazione di valore per la Serie A».

Lo ha detto il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, rispondendo a una domanda di Calcio e Finanza nel corso della conferenza stampa al termine dell’assemblea dei soci sul bilancio 2019/2020 del club bianconero.

«Se lavoriamo assieme», ha spiegato Agnelli, «la crescita del sistema è più probabile che se non lavorassimo assieme. Sono particolarmente grato a Steven Zhang e al fondo Elliott e ai management che le due società che esprimono, Alessandro Antonello e Ivan Gazidis con cui ho un ottimo rapporto dai tempi dell’Arsenal».

«Se noi mettiamo a fattor comune i nostri marchi, la nostra fan base e la nostra strategia al servizio della Serie A, la strada per la crescita non può che avere maggior successo nei piani generali. Auspico che questa condivisione vada avanti, ma non ho dubbi continuerà così», ha sottolineato ancora il numero uno della Juventus.

«Superlega? Nulla a che vedere con questo tema, ipotizzarla in questo momento francamente è estremamente difficile dal mio punto di vista», ha concluso Agnelli.

Serie A, le ragioni dietro la vittoria di Cvc-Advent-Fsi