Federico Chiesa (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

La Juventus ha ufficializzato l’acquisto di Federico Chiesa dalla Fiorentina. Affare all’ultimo giorno di mercato per il club bianconero, che acquista l’esterno classe 1997.

“Juventus Football Club S.p.A. comunica di aver raggiunto un accordo con la società ACF Fiorentina per l’acquisizione, a titolo temporaneo fino al 30 giugno 2022, del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Federico Chiesa a fronte di un corrispettivo di € 10 milioni, di cui € 3 milioni per la stagione sportiva 2020/2021 e € 7 milioni nel corso per la stagione sportiva 2021/2022”, si legge nella nota.

Inoltre, l’accordo prevede:

  • L’obbligo da parte di Juventus di acquisire a titolo definitivo le prestazioni sportive del giocatore al raggiungimento di determinati obiettivi sportivi nel corso della stagione 2021/2022;
    • La facoltà da parte di Juventus di acquisire a titolo definitivo le prestazioni sportive del giocatore qualora detti obiettivi non fossero raggiunti.

“Il corrispettivo pattuito per l’acquisizione definitiva, in entrambi i casi, è pari a € 40 milioni, pagabili in tre esercizi, e potrà essere aumentato, nel corso della durata del contratto di prestazione sportiva con il calciatore, per un ammontare non superiore a € 10 milioni al raggiungimento di ulteriori obiettivi”, conclude il club bianconero.

Secondo le indiscrezioni, il stipendio del giocatore dovrebbe aggirarsi intorno ai 5 milioni di euro annui. Inoltre, le condizioni affinché il prestito si trasformi in obbligo di riscatto sarebbero le seguenti:

  • La Juventus si piazzi tra le prime 4 in campionato;
  • Chiesa disputi almeno il 60% delle partite per almeno 30′;
  • Chiesa segni 10 gol e 10 assist.

Chiesa alla Juve, l’impatto a bilancio

La juventus quindi pagherà circa 9 mesi di ingaggio per la stagione 2020/21 più i tre milioni del prestito: a bilancio, l’impatto dell’affare Chiesa sarà quindi pari a circa 9,9 milioni di euro, di cui 6,9 milioni lordi relativi a 9 mesi di stipendio (circa 3,75 milioni netti).

Nella stagione 2021/22, l’impatto a bilancio di Chiesa sarà invece pari a circa 16,25 milioni, di cui 9,25 milioni per lo stipendio lordo annuo e 7 milioni per il costo del prestito.

Dalla stagione 2022/23, il peso dell’esterno italiano sul bilancio della Juventus, in caso di contratto quinquennale per il giocatore a partire dal 2022, sarà pari invece a circa 17,25 milioni di euro, di cui 9,25 milioni per lo stipendio lordo annuo e 8 milioni per l’ammortamento. Cifra quest’ultima che dipenderà non solo dagli anni di contratto ma anche dagli eventuali 10 milioni di bonus previsti nell’affare.