Suarez stipendio Atletico Madrid
Luis Suarez, attaccante dell'Uruguay (Foto Imago/Insidefoto)

Nazionali FIFpro allarme viaggi Sud America – Secondo una ricerca della FIFPRO, eseguita in coordinamento con il Football Benchmark di KPMG, ben 251 calciatori professionisti potrebbero affrontare viaggi a lunga distanza verso il Sud America per giocare nelle qualificazioni alla Coppa del Mondo 2022 durante la finestra per le nazionali tra il 5 e il 12 ottobre.

La ricerca di KPMG, commissionata dalla FIFPRO, basata sulle convocazioni preliminari diramate da Argentina, Bolivia, Brasile, Cile, Colombia, Ecuador, Paraguay, Perù, Uruguay e Venezuela, dimostra che molti giocatori viaggeranno dentro e fuori dai paesi con la più alta incidenza del virus Covid-19, con più di 100 casi ogni 100.000 persone, secondo i dati dell’Organizzazione mondiale della sanità. Ogni nazionale giocherà una partita in casa e una in trasferta durante la finestra, dovendo perciò non solo spostare per tornare in patria, ma anche compiere viaggi interni al Sud America.

In Argentina, 30 dei 35 membri dei pre-convocati provengono da fuori dal paese, inclusi Lionel Messi e Paulo Dybala. Per la Colombia, addirittura 33 su 34 giocano all’estero, mentre ogni giocatore delle squadre di Paraguay e Uruguay dovrà far rientro in patria dall’estero. All’opposto c’è la Bolivia che è l’unica nazionale in cui la maggior parte dei giocatori convocati milita nel campionato di casa: solo tre su 34 giocano all’estero.

Il club europeo con il maggior numero di giocatori che dovranno affrontare la traversata dell’Oceano Atlantico è l’Atletico Madrid, con cinque convocati, tra i quali il neo acquisto Luis Suarez.

Per quanto riguarda l’Italia, saranno ben 31 i giocatori che militano nei nostri campionati, la maggior parte in Serie A, e che dovranno compiere lo stesso viaggio d’El Pistolero e compagni tra Europa e Sud America. Le squadre che avranno il maggior numero di giocatori convocati da nazionali appartenenti alla CONMEBOL sono Atalanta, Inter e Juventus con 4 calciatori a testa; seguono poi Bologna, Cagliari e Fiorentina i cui giocatori chiamati dalle rispettive nazionali sono 3.