Roma Toyota retrosponsor
Edin Dzeko in campo (Photo Cesare Purini / Insidefoto)

In casa Roma, che ha da poco iniziato la nuova era targata Friedkin, potrebbero esserci importanti cambiamenti in ambito commerciale. In attesa di capire come potrà evolvere la situazione con il main sponsor Qatar Airways (l’accordo è in scadenza nel 2021), altri brand importanti stanno valutando la possibilità di avviare una sinergia con il brand capitolino. È il caso di Toyota, interessata a diventare il retro sponsor sulle maglie.

Non si tratterebbe comunque di una mossa casuale. Dan Friedkin è infatti alla guida del “THe Friedkin Group, leader nella vendita del marchio Toyota negli Stati Uniti. Pensare che la casa automobilistica giapponese possa diventare uno dei partner dei giallorossi non sarebbe quindi così inverosimile. Anzi.

Secondo quanto riporta Il Romanista, il nuovo scenario societario porterà inevitabilmente a una fase proprio per il ruolo del retro sponsor attuale, Hyundai. Difficilmente potrà mantenere il proprio nome ancora a lungo (anche in questo caso la scadenza è fissata per il prossimo anno).

Promotore di questa fase di rinnovamento sarà certamente il nuovo patron giallorosso, che non potrebbe che essere ben felice di vedere il logo dell’azienda nipponica sulle maglie della sua squadra. La corporate italiana della multinazionale giapponese è già al lavoro per rendere fattibile l’accordo, anche se la decisione finale spetterà a Toyota Europe.

La presenza di Toyota nel mondo del calcio non è nuova, Già in passato, infatti, il logo era ben presente sulle divise di altri club del nostro campionato, quali Fiorentina e Perugia. Un ritorno in una realtà che vuole tornare ad affermarsi in ambito europeo non potrebbe quindi che essere ben visto. Ma non è finita qui. Lo stadio continua a essere fondamentale, proprio su spinta del nuovo proprietario: il palazzo dove a Houston giocano i Rockets si chiama infatti Toyota Center, mentre quello dei Dallas Fc, che giocano nella Mls, ha assunto il nome di Toyota Stadium.